Ubertalli Romolo

Ubertalli Romolo

Romolo Ubertalli (Mosso Santa Maria – Biella, 1871 – 1928) viene avviato dalla famiglia agli studi giuridici. Ben presto però, il giovane, indirizzato verso tutt’altra aspirazione, decide di abbandonare gli studi di legge per dedicarsi alla pittura. Prima è allievo del paesaggista di Domodossola Carlo Follini e poi di Andrea Tavernier .

Usellini Gianfilippo

Usellini Gianfilippo

Gianfilippo Usellini (Milano, 1903 – Arona, 1971) viene avviato dalla famiglia agli studi classici, ma intorno ai sedici anni la sua passione per la pittura emerge in modo prorompente. Quindi, terminato il liceo, inizia a frequentare l’Accademia di Brera. Studia al seguito di Ambrogio Alciati e si diploma nella seconda metà degli anni Venti.

Ussi Stefano

Ussi Stefano

Stefano Ussi (Firenze, 1822 – 1901) si forma all’Accademia di Belle Arti della sua città seguendo gli insegnamenti di Enrico Pollastrini e di Giuseppe Bezzuoli. Ben presto inizia ad esporre all’Accademia, ma nel 1848 parte come volontario per Curtatone e Montanara.

Uva Cesare

Uva Cesare

Cesare Uva (Avellino, 1828 – Napoli, 1886), figlio di Mariano Uva, un pittore ornatista, viene subito avviato allo studio del disegno. Intorno al 1850, grazie ad una borsa di studio vinta ad Avellino, si trasferisce a Napoli per iscriversi al Regio Istituto di Belle Arti. Qui frequenta le lezioni di Gabriele Smargiassi, avvicinandosi alla pittura di paesaggio.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.