Alby Giuseppe

Giuseppe Alby. Ritratto
Ritratto

Biografia

Giuseppe Alby (Torino, 1853 – 1890), formatosi da autodidatta, sin da giovane pratica una pittura di paesaggio ispirata a scene di vita agreste. Cacciatore, conosce perfettamente la campagna e la montagna piemontese, più e più volte ritratta con scioltezza cromatica.
La sua attività venatoria lo porta a realizzare anche scene di caccia, caratterizzate da un certo legame con la pittura di paesaggio romantica.

Giuseppe Alby, pur non arrivando a eseguire opere di spiccata originalità, è uno dei rappresentati della tradizione paesaggistica piemontese della seconda metà dell’Ottocento.
Dagli anni Ottanta, fonte di ispirazione non sono più soltanto le campagne torinesi, ma anche le impressioni della Laguna veneta, ritratta con una notevole sensibilità cromatica e luministica.

Partecipa regolarmente alle Esposizioni torinesi dal 1878 al 1890. Proprio in questo anno, muore prematuramente a 37 anni, nella sua città natale Torino.

Giuseppe Alby: paesaggi e scene venatorie nella campagna piemontese

Una certa vena di romanticismo pervade gran parte delle opere di Giuseppe Alby, anche se è stato spesso notato anche il carattere sincero con cui riesce a rendere soprattutto le scene di caccia. Esordisce all’Esposizione di Torino del 1878 con Vita tranquilla, dipinto eseguito tre anni prima.

Nel 1879, invece, presenta Anitrella e Ritorno dal mercato. Si evince immediatamente come le opere di Giuseppe Alby siano profondamente legate alla vita campestre in tutte le sue caratteristiche. La semplicità delle tematiche si riflette anche in una pennellata sciolta e strettamente ispirata dall’osservazione del vero.

Nel 1880 Giuseppe Alby presenta Vespro e l’anno successivo Fiori e farfalle, ma anche Il Po presso Torino alla Promotrice di Genova. Al 1884 risalgono Dicembre e Imminente catastrofe, dipinti che traggono ispirazione dalla potenza invernale della montagna piemontese. Sono della metà degli anni Ottanta anche Offerta a Venere, Ombre, Notizia del giorno e Principi di storia naturale, Una vittima della neve.

La laguna veneta

Negli ultimi anni, Giuseppe Alby, soggiorna spesso a Venezia e più in generale nella laguna, traendo ispirazione dai paesaggi circostanti. Acquistando una sincera conoscenza dei colori e della luce che si riflette nell’acqua, realizza una serie di vedute e marine di grande intensità e sensibilità.

Ne sono esempio A mezzo dicembre, esposto proprio a Venezia nel 1887, ma anche Laguna veneta presentato a Torino nel 1889.  Nel 1890, anno della sua morte, presenta l’ultimo suo dipinto Barche pescherecce.

Durante la sua attività espositiva, partecipa regolarmente anche alle mostre del Circolo degli Artisti di Torino, presentando dipinti quali Fuori tiro, Natura morta e Novembre.

Quotazioni Giuseppe Alby

Sei aggiornato sul valore delle sue tele?

Fatti guidare dai nostri consulenti storici dell’arte per una stima gratuita della tua opera di Giuseppe Alby.

Contattaci subito sia caricando le immagini dell’opera direttamente nel form sottostante, oppure utilizzando i metodi di contatto che trovate in alto.

Offriamo una perizia dei nosti esperti in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre dipinti di questo artista.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Giuseppe Alby e vuoi venderla?

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.