Attanasio Natale

Natale Attanasio. Barche nel porto. Olio su tavola, 10,5 x 19 cm. Sul retro dipinto raffigurante giovane pescatore e firma "N. Attanasio"
Barche nel porto. Tecnica: Olio su tavola

Biografia

Natale Attanasio (Catania, 1845 – Roma, 1923) in giovane età si trasferisce a Napoli per studiare pittura. Si forma nel solco del realismo napoletano unito al Verismo letterario di origine siciliana. Nel 1882 si trasferisce a Roma e nel corso degli anni partecipa a diverse esposizioni nazionali ed europee.

Presenta spesso dipinti dal caratteristico accento sociale o morale, con soggetti tratti dalla quotidianità e dalla povertà meridionale. Dal 1886 al 1889 è insegnante di disegno nella Scuola di Arte e Mestieri di Catania. Muore a Roma nel 1923.

Corsi accademici e influenze artistiche

Il Verismo di Giovanni Verga e Luigi Capuana

Trasferitosi a Napoli, grazie ai finanziamenti del Municipio di Catania, inizia a studiare all’Istituto di Belle Arti di Napoli. Qui oltre a seguire i corsi di pittura all’Istituto di Belle Arti, frequenta assiduamente lo studio di Domenico Morelli (1826-1901). Questa fugura sarà estremamente importante per il suo linguaggio artistico di matrice verista.

Il realismo di Attanasio si esprime anche nel solco del Verismo letterario catanese di Giovanni Verga (1840-1922) e Luigi Capuana (1839-1915): si tratta della scelta di temi e scene dal forte significato sociale e politico, nel solco della tradizione siciliana del racconto dei cosiddetti “vinti”.

Natale Attanasio. Le Opere

Espone a diverse mostre Promotrici napoletane, in particolare nel 1876, 1880, 1882. All’Esposizione Nazionale napoletana del 1887 presenta Ricchezze e miserie, Gulnara, Lacrime e delitti.

Ha molto successo durante la sua carriera, infatti partecipa a esposizioni nazionali e internazionali con opere a tema storico connotate sempre da una grande sensibilità nei confronti della questione sociale meridionale.
Attanasio Natale si dedica poi alla ritrattistica, seguendo l’esempio del suo maestro Domenico Morelli.

All’Esposizione Nazionale di Palermo (1891-92) partecipa con Bernardo Palissy, opera acquistata dal re Umberto I e ora conservata nella collezione dell’Assemblea regionale siciliana di Palermo. Poi presenta Cucine economiche e Sunt Lacrimae rerum o La cappella del manicomio.

 Sunt lacrimae rerum

Quest’ultima opera è la più significativa dell’intera produzione di Attanasio e si trova attualmente nel Museo Civico di Castello Ursino di Catania. Diverse donne rinchiuse in un manicomio stanno pregando in posizioni diverse, come perse nei loro pensieri. Dietro di loro, nell’ombra, c’è una suora che le controlla.

Il discreto scarto di luminosità tra lo spazio che occupa la suora e quello che occupano le donne mostra la differenza di attenzione che l’autore pone sul dramma umano e sulle “lacrime delle cose”.

Il tema della tristezza delle cose terrene è presente anche nel titolo del dipinto che è tratto da Attanasio da una frase virgiliana dell’Eneide «Sunt lacrimae rerum et mentem mortalia tangunt»: sono le lacrime delle cose e le cose mortali toccano l’anima degli uomini.

È una frase perfetta per una rappresentazione pittorica che immortala una scena all’interno di un manicomio, in cui sembra che le menti delle protagoniste siano state colte da follia perché proprio toccate dalla tristezza delle cose effimere.

Negli ultimi anni, Attanasio Natale partecipa alle decorazioni del palazzo del principe di Montevago a Palermo, del foyer del Teatro Bellini e dell’abside della chiesa di Santa Maria del Carmelo a Catania.
Esegue anche alcune decorazioni per la Sala di Lettura nel Senato di Roma.

Quotazioni Natale Attanasio

Fai assegnamento sulla capacità dei nostri esperti d’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Natale Attanasio.

Puoi chiederci una stima ponendo le immagini del quadro nel form sottostante, oppure usa i contatti in alto.

Offriamo una perizia dei nostri esperti in meno di 24 ore. Acquistiamo dipinti di questo artista.

Avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro, è importante per una stima scrupolosa.

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Natale Attanasio e vuoi venderla?

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.