GIOVANNI PAOLO BEDINI

Giovanni Paolo Bedini. La Civetteria (dettaglio). Tecnica: Olio su tela
La Civetteria (dettaglio). Tecnica: Olio su tela

Biografia

Giovanni Paolo Bedini (Bologna, 1844 – 1924) si forma all’Accademia di Bologna, dove segue i corsi di Antonio Puccinelli (1822-1897). Sin da subito, si mostra estremamente votato al lavoro, pittore instancabile e versatile.

Dopo aver vinto diversi premi in ambito accademico, Giovanni Paolo Bedini esordisce all’Esposizione Triennale di Reggio Emilia del 1867, con un dipinto di storia. La primissima fase, dunque, è caratterizzata dall’adesione agli stilemi storico-romantici. Ma in un secondo momento, la scelta del pittore ricadrà esclusivamente sulla pittura di genere.

Sarà proprio questa, per tutta la sua carriera, la cifra caratteristica dell’artista, vivace ed allegro narratore di una Bologna nobile dai luminosi e lussuosissimi interni rococò. Una vigorosa energia cromatica, fatta di toni chiari e brillanti, caratterizza gran parte delle tele di genere di Giovanni Paolo Bedini, in cui affascinanti dame, vescovi e maggiordomi sono i protagonisti di civettuole scenette.

Il successo di mercato

Con questo genere di opere, il pittore ottiene un vasto successo alle esposizioni bolognesi, fiorentine, torinesi, genovesi e milanesi dagli anni Settanta dell’Ottocento ai primi anni del Novecento.

Spensierate conversazioni in interni settecenteschi, ma anche aneddotiche scenette contemporanee rendono Giovanni Paolo Bedini famoso anche all’estero, grazie a questo linguaggio così versatile e accattivante, tutto teso a soddisfare i meccanismi del mercato del tempo.

Artista amato nella sua Bologna, entra a far parte del Circolo Artistico della città nel 1879, mentre nel 1894 è tra i fondatori della Società Francesco Francia. A partire dal 1907 e fino al 1922 insegna pittura presso il Liceo Artistico di Bologna. Muore nel 1924 nella sua città, a ottant’anni.

Giovanni Paolo Bedini: la pittura di genere

Dopo la prima opera di storia presentata a Reggio Emilia nel 1867, Giovanni Paolo Bedini si dedica alla pittura di genere. Una vivacissima struttura cromatica caratterizza i suoi dipinti dagli interni settecenteschi, in cui donne con abiti leziosi e brillanti svolgono le loro spensierate attività quotidiane.

Alla Promotrice di Genova del 1871, presenta ad esempio, Una nota musicale sbagliata, un piccolo dipinto aneddotico che avvia la sua carriera di pittore di genere. Ripresentato alla Promotrice di Torino del 1872, gli garantisce un ottimo successo di pubblico, come il leggero Un’indiscrezione, esposto a Firenze nel 1874.

La spiritosa e arguta scenetta La botte del vin buono compare alla Promotrice fiorentina del 1877. Una tecnica sempre impeccabile contraddistingue i numerosissimi dipinti di genere di Giovanni Paolo Bedini, spesso incentrati su tematiche molto simili tra di loro. Lussuosi interni neorococò fanno da sfondo a queste leziose scenette, come La civetteria, presentata a Genova nel 1881.

Alla Mostra Nazionale di Bologna del 1888 si presenta con Ritratto e I vecchi cercano, i giovani troveranno!, mentre nel 1892 a Firenze espone il dipinto in costume seicentesco L’anniversario. Un tocco sempre preciso e sciolto ad un tempo caratterizza le sapienti composizioni di Giovanni Paolo Bedini, che tratta con attenzione maniacale stoffe, arredi, tendaggi.

Importante è la sua partecipazione, ormai anziano, alla Mostra di Milano del 1906 per il Traforo del Sempione, dove presenta l’acquarello La staffetta, conservato al Museo Revoltella di Trieste. Nel 1908 invia a Genova Giglio e garofani, Di sotto il giogo di memorie care e Ombre e sol cortesi.

Quotazioni Giovanni Paolo Bedini

Quanto Vale il tuo Dipinto dell’ Artista bolognese?

Fatti guidare dai nostri consulenti storici dell’arte per una Quotazione Gratuita della tua opera di Giovanni Paolo Bedini.

Puoi contattarci sia caricando le immagini dell’opera direttamente nel form sottostante, oppure utilizzando i metodi di contatto in alto.

Il nostro Team di storici dell’Arte offre una valutazione qualificata anche in meno di 24 ore. Acquistiamo dipinti di questo artista.

Per una stima ragguagliata, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Giovanni Paolo Bedini e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.