ROMEO BORGOGNONI

Romeo Borgognoni. Pavia (dettaglio) - Tecnica: Olio su Tavola, 42,3 x 33 cm
Pavia. Tecnica: Olio su Tavola (dettaglio)

Biografia

Romeo Borgognoni (Ravenna, 1875 – Pavia, 1944) all’età di quattordici anni si trasferisce da Ravenna a Pavia. Nel 1891 si iscrive alla Civica Scuola di Pittura della città, dove segue i corsi di Pietro Michis (1836-1903). Esordisce ufficialmente nel 1907, ma già durante gli anni Novanta, appena terminata la formazione ottiene numerosi premi e riconoscimenti.

Specializzato nella pittura di paesaggio, mantiene prima un certo rigorismo accademico, per poi cedere in seguito ad un verismo sciolto e sincero. Abile anche nelle nature morte e nei ritratti, si fa interprete di una pennellata impressionista.

I suoi paesaggi, carichi di atmosfere luminose e vibranti, sono ispirati soprattutto alla campagna pavese, ma anche a silenziosi e solenni scorci urbani. Nel corso della sua carriera non utilizza soltanto l’olio. Di grande valore, infatti, sono i suoi pastelli, delicati e frementi nelle loro qualità cromatiche e luministiche.

Espone a Pavia, Milano, Brescia e Torino e dal 1905 inizia la sua carriera didattica a Pavia, prima come assistente di Giorgio Kienerk (1869-1948) e poi come insegnante vero e proprio. Porta avanti questo incarico fino al 1934. Muore a Pavia dieci anni dopo.

Romeo Borgognoni: paesaggi e scorci pavesi

In una delle prime esposizioni a cui partecipa nel 1893 Rome Borgognoni presenta Una sorpresa, con cui vince il premio Lauzi. All’Esposizione Nazionale di Torino del 1898, invece, espone il suggestivo Prime nebbie sul Ticino. Nei primi anni non lavora soltanto a dipinti di paesaggio, ma anche a scene storiche d’interno, con le quali ottiene anche diversi riconoscimenti.

Ad esempio, nel 1900 vince il Premio Frank con Napoleone assiste all’Università ad una lezione di Fisica. La tela, riflette uno stile prettamente accademico e tratta il tema storico indetto dal concorso, tratto dai diari di Luigi Fanini.

In essi si narra che Napoleone assistette ad una lezione di fisica all’Università. Per la pregnanza tematica e la fantasia compositiva Borgognoni ottiene numerose lodi.

Da questo momento in poi, però si dedicherà solamente a paesaggi, ritratti e nature morte, ad olio e a pastello. Una tavolozza vivace, sensibilissima alla luce e alle variazioni atmosferiche compare in dipinti quali Veduta di Pavia da Piazza Dante o Frutteto.
Lo stesso vale per dipinti quali Macugnaga, Piazzetta San Primo con edicola e Pietragavina, tutti conservati presso i Musei Civici di Pavia.

Per quanto riguarda i ritratti, presenta Ritratto di signorina, insieme a Natura morta in pastello all’Esposizione di Milano del 1906. Famosi sono anche Giovanetta, Profilo femminile, Giovane donna con velo bianco, Ritratto della signora Stanzani.

Quotazioni Romeo Borgognoni

Fatti guidare dai nostri esperti storici dell’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Romeo Borgognoni.

Puoi contattarci sia caricando le immagini dell’opera direttamente nel form sottostante, oppure utilizzando i metodi di contatto in alto.

La nostra competenza storica ci permette di offrire una perizia qualificata anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre opere di questo artista.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Romeo Borgognoni e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.