Giuseppe De Albertis

Giuseppe De Albertis. La Famiglia del Pittore (dettaglio). Tecnica: Olio su tela
La Famiglia del Pittore (dettaglio). Tecnica: Olio su tela, Museo Civico Gallarate

Biografia

Giuseppe De Albertis (Arona, 1763 – Gallarate, 1845) nato in Piemonte, si trasferisce a Milano nel 1778, dove inizia la sua carriera artistica lavorando soprattutto come ritrattista, miniaturista e pittore di genere.

In un primo momento, l’operato di Giuseppe De Albertis può essere avvicinato allo stile di Pietro Longhi (1701-1785), soprattutto per quanto riguarda la scelta di piccole scene di genere di sapore aneddotico, con balli, feste in maschera, concertini di gusto settecentesco.

Nel 1782, ha modo di conoscere il maestro Andrea Appiani (1745-1817) da cui eredita il gusto elegante e sofisticato soprattutto nell’elaborazione del ritratto di gusto neoclassico. In effetti, il primo successo del pittore piemontese giunge alla Mostra annuale di Brera del 1805, in occasione dell’incoronazione di Napoleone in Italia, in cui presenta due ritratti dei figli.

Dalla corte napoleonica alla Restaurazione

Ben presto, Giuseppe De Albertis comincia ad essere apprezzato dall’alta aristocrazia e anche dall’Imperatrice Giuseppina e dalla viceregina Amalia per le sue doti di miniatore ritrattista. Dal 1811, inoltre, ottiene il ruolo di insegnante di pittura nel Collegio reale, incarico che mantiene anche dopo la Restaurazione.

Per il resto della sua carriera, il pittore lavora soprattutto come ritrattista e miniaturista, seguendo sempre l’esempio di Appiani, di cui frequenta lo studio tra il 1810 e il 1811 e da cui eredita il ruolo di ritrattista equilibrato, dal formalismo chiaro e preciso, affiancandosi anche al lavoro di un altro importante miniaturista, Giovanni Battista Gigola (1767-1841).

È certo che Giuseppe De Albertis realizzasse piccole miniature su avorio che poi il maestro Appiani vendeva a suo nome. Tra gli anni Venti e Trenta, comincia a presentare a Brera anche opere di soggetto sacro.

Dal 1840, lasciato il suo ruolo di insegnante a Milano, si trasferisce a Gallarate, dove trascorre i suoi ultimi anni con la figlia Carolina e dove muore nel 1845 ad ottantadue anni.

Giuseppe De Albertis: ritratti e miniature di gusto neoclassico

La prima fase pittorica di Giuseppe De Albertis è contrassegnata dall’adesione alla pittura di genere di gusto settecentesco, come mostrano opere quali La riunione musicale del 1792, La festa in maschera, L’intermezzo, L’opera seria e La prova del ballo dei primi anni dell’Ottocento.

Ma il contatto con Andrea Appiani lo induce a seguire una serie di suggestioni neoclassiche, soprattutto per quanto riguarda il lavoro di ritrattista e miniaturista, per cui è principalmente conosciuto.

Nel 1805 espone a Brera i ritratti dei figli Carolina e Costantino, mentre nel 1817 vi presenta La Famiglia del pittore, oggi conservato a Gallarate nel Museo degli Studi Patri. Dunque, riceve commissioni prestigiose soprattutto come ritrattista e pittore di miniature.

Famosi sono i ritratti La moglie, Il genero, Francesco Piceni, La nipote Adelaide e le miniature Napoleone, Ritratto del fratello Norberto in uniforme di guardia d’onore dello zar di Russia e Signora che veglia una culla.

Diverse sono anche le opere a soggetto religioso, tra cui l’Immacolata, presentata a Brera nel 1821, Sant’Anna con la Vergine e san Gioacchino, donato da Giuseppe De Albertis all’Oratorio Sant’Anna ad Arona e la Vergine col Bambino del 1837.

Quotazioni Giuseppe De Albertis

Sei aggiornato su Prezzi e Stime di Mercato dei suoi Dipinti?

La tua opera di Giuseppe De Albertis sarà Valutata Gratuitamente dai nostri esperti storici dell’arte.

Rivolgiti a noi sia caricando le foto dell’opera nel form sottostante, oppure utilizza i metodi di contatto in alto.

Offriamo una perizia qualificata anche in meno di 24 ore, grazie alla competenza nel settore del nostro Staff. Acquistiamo quadri di questo autore.

Inviaci le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro; è indispensabile per avere una stima accurata.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Giuseppe De Albertis e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.