Girolamo Masini

Girolamo Masini. Fabiola. Scultura in marmo
Fabiola. Scultura in marmo

Biografia

Girolamo Masini (Firenze, 1840 – 1885) compie la sua formazione a Firenze: a partire dal 1855 frequenta l’Accademia di Belle Arti, dove segue il corso di disegno di Enrico Pollastrini (1817-1876) e quello di scultura di Aristodemo Costoli (1803-1871).

Quest’ultimo, riconosciuto il talento di Girolamo Masini, lo inserisce, ancora giovanissimo, tra i decoratori della facciata di Santa Croce, per cui realizza alcuni medaglioni raffiguranti santi. Vinto il pensionato nel 1866, si trasferisce a Roma per completare la sua formazione.

Il trasferimento a Roma

Stabilitosi in uno studio sulla via Flaminia, vicino a quello di Giulio Monteverde (1837-1917), instaura con lui una profonda e duratura amicizia. Condivide con l’amico un indirizzo scultoreo che guarda tanto al purismo equilibrato delle figure quanto alla loro verità fisica e storica, che si riscontra sin dalle prime opere dell’artista fiorentino.

In effetti, Girolamo Masini si specializza sin da subito nella realizzazione di figure tratte dalla letteratura o dalla storia, che gli procurano un immediato successo di critica e numerosi incarichi per l’esecuzione di opere pubbliche.

A cominciare dagli anni Settanta, partecipa alle Esposizioni del Circolo Artistico Internazionale e nel 1873 ottiene la cattedra di disegno modellato all’Istituto di Belle Arti di Roma, che mantiene per diversi anni.

Stabilitosi nello studio di via della Frezza, nella metà degli anni Settanta, raggiunge una certa tranquillità economica che gli permette di sposarsi ed avere un figlio. Gradualmente, l’attenzione al vero e all’espressività dei soggetti, per la gran parte storici, diviene una delle caratteristiche peculiari della scultura di Girolamo Masini.

Al variare dei soggetti, usa una maggiore o minore gravitas, ma è capace di personalizzare i volti anche attraverso la scelta di mostrare meditazione, preoccupazione, sensualità, desiderio, in una accezione che rimane sospesa tra Romanticismo e Verismo.

Nel corso degli anni, partecipa alle più importanti esposizioni italiane, come quella Nazionale di Torino del 1880, quella di Milano del 1881 e quella di Roma del 1883. Muore precocemente nel 1885 a Firenze, a soli quarantacinque anni.

Girolamo Masini: la scultura a Roma, tra Verismo e storia

Poco dopo essere giunto a Roma, Girolamo Masini prende parte all’Esposizione religiosa romana con Fabiola, protagonista di un romanzo storico religioso ambientato nella Roma di Diocleziano.

La sua severitas si riscontra nello sguardo intenso e nella posa di patrizia romana, elemento che si ritrova anche nel busto di Cola di Rienzo, esposto al Circolo Artistico Internazionale e poi eretto al Pincio.

A questi primi anni, appartengono anche altri soggetti di storia o letteratura, come la Pia de’ Tolomei, realizzata per poi essere venduta al fratello del presidente del Cile nel 1872.

Sempre nel 1872, Girolamo Masini esegue la sua opera più riuscita e famosa, il Cola di Rienzo a figura intera che oggi si può ancora ammirare al lato della scalinata del Campidoglio a Roma, in tutta la sua grave animosità di tribuno del popolo, che, nel 1347, salì proprio sul Campidoglio per elencare gli “ordinamenti del buono stato”, contro l’oligarchia dei baroni.

All’anno successivo, risale la presentazione della Adelaide Bono, patriota e madre dei fratelli Cairoli, che rispetta i canoni del Verismo, pur rimanendo ancorata ad alcuni stilemi del Romanticismo di ispirazione patriottica.

Nel 1877, due versioni della Fabiola e della Pia de’ Tolomei compaiono all’Esposizione Nazionale di Napoli, mentre a quella di Torino del 1880 espone Rebecca. Alla Mostra Nazionale di Roma del 1883 espone la Cleopatra, sensuale e maestosa, che rielabora, soprattutto per l’attenzione filologica ai particolari storici e ai dettagli degli abiti e dei simboli, la Cleopatra di Alfonso Balzico (1825-1901) del 1874.

Quotazioni Girolamo Masini

Sei aggiornato su Prezzi e Stime di Mercato delle sue Sculture?

La tua opera di Girolamo Masini sarà Valutata Gratuitamente dai nostri esperti storici dell’arte.

Rivolgiti a noi sia caricando le foto dell’opera nel form sottostante, oppure utilizza i metodi di contatto in alto.

Offriamo una perizia qualificata anche in meno di 24 ore, grazie alla competenza nel settore del nostro Staff. Acquistiamo quadri di questo autore.

Inviaci le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro; è indispensabile per avere una stima accurata.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Girolamo Masini e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.