Scorzelli Eugenio

Eugenio Scorzelli, Trafalgar Square - Tecnica: Olio su Tela, 48 x 64 cm
Trafalgar Square. Tecnica: Olio su Tela

Biografia

Eugenio Scorzelli (Buenos Aires, 1890 – Napoli, 1960) si forma presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.   Ha come insegnanti Michele Cammarano (1835-1920), Domenico Morelli (1826-1901) e Filippo Palizzi (1818-1899), quindi rimarrà sempre impressa in lui l’impronta della scuola napoletana.

Ben presto lascia la città partenopea per trasferirsi prima a Londra e poi a Parigi. Quindi subisce fortemente l’influenza delle tracce che Giuseppe De Nittis (1846-1884) ha lasciato nella pittura francese e italiana.

Si specializza in paesaggi e vedute londinesi e parigine, ma anche napoletane. Eugenio Scorzelli è molto abile nel ritratto e nel dipinto di figura in generale. Non sono da sottovalutare nemmeno le frequenti scene di vita quotidiana, trattate con eleganza e pennellata veloce e sintetica.

Dagli anni Trenta, rientra in Italia e vive nell’appartamento napoletano di via Salvator Rosa, dove ambienta una vasta serie di dipinti d’interno. Insegna presso l’Accademia di Belle Arti ed espone a Napoli, Venezia e Milano fino agli anni Quaranta.
Muore a Napoli nel 1960.

Eugenio Scorzelli tra Napoli, Parigi e Londra

Costantemente memore della lezione napoletana, Eugenio Scorzelli, anche quando si allontana dall’Italia, non abbandonerà mai gli insegnamenti dei suoi maestri. Si fa interprete di una pittura che ha come base un realismo attentissimo alla luce, all’atmosfera, al clima del luogo in cui si trova.

Si passa dalla grande luminosità delle piazze napoletane appena sbozzate, alla pesante nebbia delle strade di Londra o alla pioggerellina che cade su Parigi.

La sua pennellata è estremamente sintetica e la tavolozza piuttosto concentrata sui toni del grigio e del bianco, fino a quelli più scuri per i dipinti d’interno. Nel 1915 a Napoli presenta il ritratto Laura d’Oro, mentre nel 1920 un paesaggio ventoso intitolato Raffica.

Vedute, figure e scene

Nel corso degli anni Venti Eugenio Scorzelli esegue una serie di ritratti, scene di genere e paesaggi ispirati tutti al clima partenopeo. Si tratta di Donne che lavorano, Mio figlio, Menotti Bianchi, Strada napoletana, Il quartiere di San Potito e Campagna napoletana con gregge. E ancora Parco di Capodimonte, Verso i Camaldoli, Battipaglia e Campi Flegrei.

In precedenza invece, durante la sua permanenza e Londra e Parigi elabora soprattutto vedute urbane come Parigi, Strada di Londra, Trafalgar Square, Hyde Park, La Senna, Boulevard Saint Germain e La nebbia sul Tamigi.

Le più importanti vedute campane riflettono sicuramente un uso della luce e del colore ereditato da Palizzi, ma anche da altri rappresentanti della scuola napoletana.

Ne sono esempio Via Caracciolo, Via di Napoli, Spiaggia a Mergellina, Pozzuoli, Zona lavica del Vesuvio. In questi paesaggi la luce sembra assorbire il colore in se stessa, rendendo sintetica la pennellata, e trasmettendo la sensazione del cocente sole meridionale.

Dipinti di interni

Una parte molto importante della produzione di Eugenio Scorzelli è da ricondurre ai dipinti d’interno. Quasi sempre i protagonisti sono la sua casa napoletana e la sua famiglia, rappresentata nello svolgimento delle azioni quotidiane.

Questa volta, la luce filtra solo in alcuni pertugi o dalle finestre socchiuse, per il resto gli ambienti sono sempre in penombra. La tavolozza scura riesce benissimo a rendere il silenzio domestico e la pacatezza della vita quotidiana.

I personaggi seduti sul divano o all’ombra di un pergolato in terrazza vengono ritratti con poesia, semplicità, ma anche con grande modernità. Sono esempio di questa produzione Interno con chitarra, Figure in un interno, Donne che lavorano al telaio.

Quotazioni Eugenio Scorzelli

Conosci i prezzi e le stime delle opere di questo pittore?

Puoi contare sui nostri esperti storici dell’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Eugenio Scorzelli.

Interpellaci sia caricando le immagini della tela direttamente nel form sottostante, oppure usando i criteri di contatto in alto.

Grazie alla lunga esperienza nel campo, possiamo offrire una stima anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre opere di questo artista.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Eugenio Scorzelli e vuoi venderla?

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.