Simoni Gustavo

Gustavo Simoni. Carovana nell’Oasi - Acquarello su carta, 17 x 24,5 cm
Carovana nell'Oasi. Tecnica: Acquarello su carta

Biografia

Gustavo Simoni (Roma, 1845 – Palestrina, 1918) si forma a Roma, presso l’Accademia di San Luca. Inizia la sua attività espositiva nel 1870, con la Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti. È tra i fondatori della Società degli Acquarellisti nel 1876, comparendo tra gli interpreti della pittura orientalista ad acquarello.

È infatti rappresentante di quella scuola romana erede del linguaggio di Mariano Fortuny (1838-1874), che utilizza questo medium così versatile per meglio rendere il “movimento” del colore.
La tavolozza luminosa, il disegno sciolto, le tematiche di genere gli permettono di ottenere un grandioso successo di mercato e di esporre fino al 1913 presso la Società degli Acquarellisti.

I soggiorni in Nord Africa

Gustavo Simoni tratta con notevole disinvoltura temi alla moda graditi alla Maison Goupil: scene orientali, dipinti in costume ispirati ai paesi della campagna romana, scene neo-settecentesche.
Alla fine degli anni Settanta l’artista, spinto come molti altri dalla lettura di Marocco di Edmondo De Amicis, compie un lungo viaggio in Nord Africa.

Soggiorna in Algeria e in Marocco, per poi approdare in Spagna. Questa esperienza lo fa addentrare ancora di più nella rappresentazione esotica, che diventa la sua cifra stilistica.
Si afferma così non solo nelle mostre romane, ma anche a quelle di Venezia e ai Salon parigini, ottenendo un vasto successo di pubblico.

Negli ultimi anni, Gustavo Simoni si trasferisce a Palestrina, nella campagna romana, condividendo con il fratello la trattazione di temi legati ai costumi e al folklore locale. Scipione Simoni (1853-1918), infatti, è famoso soprattutto per le scene ambientate nei vicoletti arroccati dei paesini intorno Roma, come appunto Palestrina, Ceccano, Anticoli Corrado e Subiaco.

Muore a Palestrina nel maggio del 1926, ancora nel pieno dell’attività pittorica.

Gustavo Simoni: l’orientalismo 

Gustavo Simoni inizia ad esporre dagli anni Settanta presso la Società Amatori e Cultori dipinti di genere quali Lo studio del pittore. La sua abilità nel descrivere minuziosamente lussuosi ambienti, con u loro raffinati oggetti e colori, lo contraddistingue sin dall’inizio.
L’uso dell’acquarello lo rende scioltissimo nella trattazione delle scene più disparate, da quelle sacre a quelle d’interno.

La Società degli Acquarellisti a Roma

Dopo la fondazione della Società degli Acquarellisti insieme ad altri dieci artisti tra cui Onorato Carlandi (1848-1939) e Pio Joris (1843-1921), Gustavo Simoni si afferma come pittore orientalista. I numerosi soggiorni in Marocco e in Algeria lo spingono a ricreare scene esotiche dallo sciolto e vivace cromatismo.

Scene di mercato, odalische danzanti, arabi in preghiera, carovane con cammelli diventano i protagonisti delle sue opere. I convulsionari viene esposto insieme ad un ritratto femminile all’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Roma nel 1883.

Moresche sulla terrazza, Danza di mori e Concerto israelitico sono i tre acquarelli presentati nel 1887 all’Esposizione di Venezia. Di nuovo a Roma, nel 1893 espone altri soggetti di genere orientalista, poi portati anche ai Salon: Place du Boelik a Tlemcen Algeria e Place D’Alger a Tlemcen.

Al 1906 risalgono Mercato di tappeti arabi e Un’elemosina al povero vecchietto. Ancora, all’Esposizione di Rimini del 1909, invia Cantastorie arabo, La lettura del Corano e I tortori di Maralout.

Queste variopinte scene orientaliste costellano gran parte della carriera di Gustavo Simoni, procurandogli un cospicuo successo di mercato. All’Esposizione Universale di Parigi del 1889 vince anche una medaglia d’oro.

Quotazioni Gustavo Simoni

Confida sull’esperienza dei nostri esperti storici dell’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Gustavo Simoni.

Consultaci sia posizionando le foto della tela nel form sottostante, oppure utilizza i procedimenti di contatto in alto.

La nostra competenza storica ci permette di offrire una perizia qualificata anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre opere di questo artista.

Inviaci le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro; è indispensabile per avere una stima accurata.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Gustavo Simoni e vuoi venderla?

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.