Sorio Luigi

Luigi Sorio. Ritratto femminile - Olio su tela 72 x 57 cm
Ritratto femminile. Tecnica: Olio su tela

Biografia

Luigi Sorio (Cerea, 1835 – Milano, 1909) si forma a Verona presso l’Accademia di Belle Arti. Inizia ad esporre dagli anni Cinquanta dell’Ottocento, presentandosi come interprete di scene letterarie o storiche di chiara matrice romantica, velate da un certo sentimentalismo.
In un secondo momento si specializza nella realizzazione di ritratti e di scene di genere, elaborate soprattutto a partire dal suo trasferimento a Milano.

Nel 1869 Luigi Sorio viene nominato professore presso l’Accademia di Verona, dopo aver vinto il concorso indetto dalla stessa, grazie ad un ritratto di Vittorio Emanuele II.  Molto abile nella rappresentazione di fatti della cronaca a lui contemporanea, riesce a coniugare perfettamente la sua formazione accademica con l’utilizzo della fotografia.

Questo nuovo medium, infatti, è un sussidio per osservare e imitare il vero, proprio sullo stile del pittore più giovane e suo conterraneo Angelo Dall’Oca Bianca (1858-1942).

Dopo il trasferimento a Milano, Luigi Sorio espone frequentemente ad una serie di mostre romane, genovesi e milanesi, dedicandosi prevalentemente al ritratto ufficiale. Nel frattempo si dimette dall’insegnamento accademico e si dedica pienamente alla pittura, ottenendo molti riconoscimenti e committenze. Muore a Milano nel 1909.

Il filone romantico

All’inizio della sua carriera, Luigi Sorio si identifica nelle tematiche di matrice letteraria o storica di ambito romantico. Dal 1856 comincia ad esporre alla Società di Belle Arti di Verona dipinti come Il bacio, conservato presso la Galleria d’Arte Moderna della città. Al 1866 risale Beatrice Cenci, mentre al 1869 Margherita, personaggio del Faust di Goethe.

A queste composizioni di carattere sentimentale si affiancano anche alcuni dipinti di storia come Esuli polacchi e Tommaseo.

Luigi Sorio: i ritratti e le scene di cronaca contemporanea

Già dal 1869, come accennato, Luigi Sorio si distingue come abile ritrattista, vincendo un concorso con Il ritratto di Vittorio Emanuele II. Da questo momento in poi si afferma come rappresentante di questo genere, dedicandosi soprattutto ai ritratti ufficiali.

Essi sono caratterizzati quasi sempre da figure a mezzo busto, stagliate su sfondi neutri e dalla forte notazione emotiva. Ne sono esempio Ritratto di Luigia Gemma Bracht, Vescovo di Carpi, Generale Fanti e Isabella Galletti Gianoli, cantante soprano.

All’Esposizione di Firenze del 1876 presenta Ritratto di Gino Capponi, mentre a quella di Genova del 1892 Re Umberto a Monza. Accanto al filone dei ritratti, Luigi Sorio si specializza in piacevoli scene di genere come Un gentile pensiero, del 1870. All’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Roma del 1883 invia Idillio e Preghiera e distrazione.

Soprattutto nella sua fase milanese, si dedica alla narrazione pittorica di scene di cronaca contemporanea. Grazie alla fotografia, usata come mezzo per sondare e approfondire la realtà, i dipinti risultano permeati da una sorta di valore “giornalistico”.

Esempio di questo genere cronachistico è Episodio dell’inondazione di Verona del 1882, presentato a Verona nel 1883. Il dipinto Viva Il Re, appartenente alla stessa produzione, segna il definitivo successo dell’autore. Viene infatti acquistato da Umberto I per la Villa Reale di Monza e ottiene diverse lodi all’Esposizione Colombiana di Genova del 1892.

Quotazioni Luigi Sorio

Conosci il valore del tuo quadro di questo pittore? Puoi contare sui nostri esperti storici dell’arte per una valutazione gratuita.

Interpellaci sia caricando le immagini della tela direttamente nel form sottostante, oppure usando i criteri di contatto in alto.

Grazie alla lunga esperienza nel campo, possiamo offrire una stima anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre i suoi dipinti e artisti coevi.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Luigi Sorio e vuoi venderla?

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.