Carlo Costantino Tagliabue

Carlo Costantino Tagliabue. Tramonto a Rapallo. Tecnica: Olio su tavola
Tramonto a Rapallo. Tecnica: Olio su tavola

Biografia

Carlo Costantino Tagliabue (Affori, 1880 – Milano, 1960) studia disegno presso le Scuole superiori di Arti Applicate del Castello Sforzesco di Milano. Inizialmente decide di intraprendere la carriera di decoratore, ma nel frattempo comincia a studiare e copiare gli antichi maestri, recandosi giornalmente nelle pinacoteche.

All’inizio del Novecento si specializza nei paesaggi e nelle marine, avvicinandosi al Divisionismo di matrice segantiniana.
È molto abile nella realizzazione di notturni e di scene in controluce, tutti realizzati a partire dall’osservazione en plein air delle montagne lombarde e valdostane.
I luoghi che ama di più diventano i protagonisti della sue placide e vibranti tele, da cui emerge un attentissimo studio della luce.

Esordisce nel 1905 alla Permanente di Milano, per poi partecipare a diverse esposizioni braidensi e a mostre di numerose città italiane. Ha un discreto successo presso i collezionisti internazionali, infatti molte sue opere sono conservate all’estero, in collezioni private.

Nel 1921 Carlo Costantino Tagliabue viene nominato socio onorario dell’Accademia di Brera e soltanto un anno prima, una sua marina divisionista era stata acquistata dal re.

Le notizie biografiche sono molto scarse, si sa per certo però, che alla pittura da cavalletto affianca anche la pratica dell’affresco: decora una serie di chiese con soggetti sacri. Ne sono esempio gli affreschi nel Duomo di Montecchio Maggiore e della chiesa parrocchiale di Capriolo Bresciano. Muore a Milano nel 1960.

Carlo Costantino Tagliabue: i paesaggi divisionisti

Carlo Costantino Tagliabue esordisce alla mostra Permanente di Milano nel 1905 con una marina. È molto legato alla tradizione del paesaggio lombardo e ben presto si avvicina al Divisionismo. È vicino al linguaggio di Giovanni Segantini (1858-1899), soprattutto per quanto riguarda la connessione tra natura e simbolo.

Ne è dimostrazione un trittico realizzato a partire da un disegno di Giuseppe Mentessi (1857-1931), intitolato Trittico simbolista. Sembra riflettere la stessa atmosfera dell’Angelo della vita di Segantini, con la figura centrale che tiene in braccio un bambino.
Il significato della luce è simbolico e la stesura del colore è pienamente divisionista, come lo è in moltissimi paesaggi montani.

Le vedute delle Alpi, i notturni e le marine liguri

Famose sono le vedute del monte rosa innevato, visto dalla valle, come in Monte Rosa dall’Alpe di Pedriola, Monte Rosa dalla Valsesia, Macugnaga con il Monte Rosa. Il pittore si fa interprete di un Divisionismo composto, equilibrato, in cui la natura di arricchisce di significati simbolici.

La vita, la rinascita dal buio delle tenebre è uno dei temi prediletti da Carlo Costantino Tagliabue, autore di numerosissimi notturni squarciati dalla luce lunare.
Ne sono esempio Notturno con pescatori, Notte a Rapallo, Luna fredda, Ritorno all’ovile notturno, Plenilunio a Cortina d’Ampezzo. Notturno e Plenilunio a Venezia sono conservati presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Molto legato ai paesaggi della Brianza e delle montagne, ma anche della costa ligure, ha realizzato opere quali Casetta in Brianza, Meriggio d’estate, Tramonto su Rapallo, Osteria, Il Cervino, Raccolta delle telline, Paesaggio con pastore e gregge.

Quotazioni Carlo Costantino Tagliabue

Confida sull’esperienza dei nostri estimatori storici dell’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Carlo Costantino Tagliabue.

Consultaci sia posizionando le foto della tela nel form sottostante, oppure utilizza i procedimenti di contatto in alto.

La nostra competenza storica ci permette di offrire una perizia qualificata anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre opere di questo pittore e artisti coevi.

Inviaci le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro; è indispensabile per avere una stima accurata.

 

 

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Carlo Costantino Tagliabue e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.