ALESSANDRO VANOTTI

Alessandro Vanotti (dettaglio). Fanciulla. Tecnica. Olio su tela, 45 x 35 cm
Fanciulla (dettaglio). Tecnica. Olio su tela

Biografia

Alessandro Vanotti (Milano, 1852 – Bollate, 1916), laureato in Ingegneria a Milano, decide di cambiare strada per intraprendere la carriera artistica. Non frequenta alcuna accademia, ma si forma da autodidatta, specializzandosi nel ritratto, ma anche in veriste scene di genere dalla valenza sociale.

Il 1885 è l’anno che ufficialmente lo introduce al mondo dell’arte: vince il premio Mylius all’Esposizione di Milano con il quadro a tema mitologico Il supplizio di Tantalo. Nel corso della sua carriera non mancano incursioni nel paesaggio, a cui viene introdotto da Achille Befani Formis (1832-1906). Il genere che gli è più congeniale è comunque legato a scene connotate da un forte sentimentalismo nei confronti degli umili e degli ultimi.

Alessandro Vanotti partecipa a diverse Esposizioni braidensi, alla Permanente di Milano, ma anche alla Prima Triennale di Torino e all’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Roma del 1883. Molti suoi ritratti sono conservati nella Quadreria dell’Ospedale Maggiore di Milano e altri nelle Galleria dell’Accademia di Brera.

Muore a Bollate (Milano) nel 1916.

Il verismo sociale

Pittore molto abile sia nei ritratti che nel paesaggio, Alessandro Vanotti viene ricordato soprattutto per la realizzazione di una serie di quadri di genere che rivelano le difficoltà dell’uomo nel dramma della quotidianità. Denotati da un sostrato di malinconia e tristezza, fanno emergere l’interesse dell’artista per la questione sociale.

Uno dei primi esempi di questo filone è Fatemi la carità, esposto a Milano nel 1881 insieme ad uno studio dal vero e a Cortile Rustico. Segue poi nel 1891, presentato all’Esposizione di Torino, Vittime innocenti. Questo dipinto anticipa la drammaticità dell’opera forse più famosa di Alessandro Vanotti, o in ogni caso quella che più rappresenta la produzione “sociale”. Si tratta di Madre di emigranti che espone nel 1892 e grazie alla quale ottiene il premio Canonica.

Oggi è conservata presso le Gallerie dell’Accademia di Brera, mentre sempre a Milano ma alla Galleria d’Arte moderna, si trova La Lupa, dipinto ispirato all’omonima novella verghiana.

Alessandro Vanotti: tra paesaggi di Lecco e ritratti milanesi

Alcuni paesaggi, tutti legati al territorio di Lecco, sono stati esposti in diverse mostre milanesi e torinesi. Ne abbiamo esempi in Veduta di Pescarenico, Il lago di Pescarenico, Territorio di Lecco, Nella valle del Masino, Nella foresta, Il pascolo.

Per quanto riguarda invece la ritrattistica, Alessandro Vanotti è stato uno degli artisti più stimati e richiesti dall’aristocrazia milanese di fine Ottocento. Gran parte di essi sono conservati nella Quadreria dell’Ospedale Maggiore.  L’istituzione infatti, visto l’interesse nei confronti degli ultimi di Vanotti, gli commissiona una serie di ritratti di benefattori o medici.

Si possono ricordare quelli di Umberto I e Margherita di Savoia e il ritratto del Duca Guido Visconti di Modrone, conservato nel ridotto del Teatro alla Scala. Poi, quello del Marchese Luigi Crivelli, di Eugenio Parravicini e di Remigia Ponti Spitalieri. Questi ultimi sono tutti nella Quadreria dell’Ospedale Maggiore. Sono accomunati da una evidente ricerca fisiognomica, ma anche da una postura severa e tradizionale. La pennellata risulta precisa e trasparente, levigata e composta, tipica del linguaggio del pittore.

Quotazioni Alessandro Vanotti

Sai quanto vale la tua opera di Alessandro Vanotti?

Puoi contare sui nostri specialisti storici dell’arte per una valutazione gratuita.

Interpellaci sia caricando le immagini della tela direttamente nel form sottostante, oppure usando i criteri di contatto in alto.

Grazie alla lunga esperienza nel campo, possiamo offrire una stima anche in meno di 24 ore. Acquistiamo inoltre dipinti di Alessandro Vanotti e artisti coevi.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

 

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Alessandro Vanotti e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.