Gli appuntamenti on line dei Musei in Comune di Roma

Appuntamenti. Guglielmo Sansoni detto Tato. Sensazioni di volo, 1929 (dettaglio). Tecnica: Olio su tela. Galleria d’Arte Moderna di Roma
Guglielmo Sansoni detto Tato. Sensazioni di volo, 1929 (dettaglio). Tecnica: Olio su tela. Galleria d’Arte Moderna di Roma

Piattaforma Google Suite

Quasi tutti i musei d’Italia sono di nuovo chiusi, causa zona rossa, ma fortunatamente si sono moltiplicati gli appuntamenti on line. A cominciare dagli incontri virtuali sulla piattaforma Google Suite iniziati a gennaio e prolungati fino a fine marzo.

Si tratta di piccole lezioni o racconti delle opere che impreziosiscono i musei del Comune di Roma dall’Ara Pacis, ai Musei di Villa Torlonia, alla Galleria d’Arte Moderna, ai Mercati di Traiano al Museo Napoleonico.

Possono partecipare tutti, ma in particolare i possessori della Mic Card usufruiranno della gratuità, grazie all’ormai indispensabile carta dei musei romani, ideata appositamente per i cittadini della Capitale. È una preziosa chiave d’accesso illimitata alle straordinarie collezioni del Comune, ospitate in diciannove musei e venticinque siti archeologici con il solo pagamento di cinque euro l’anno.

Grazie al programma “aMICi – Conoscere è partecipare”, i possessori della Card possono godere gratuitamente di alcune visite guidate e di percorsi specifici proposti in appuntamenti fissi nel corso della settimana. A causa della zona rossa, che coinvolge il Lazio e molte altre regioni almeno fino a Pasqua, gli incontri si sono spostati dai luoghi fisici dei Musei civici allo spazio virtuale del Web, usufruendo della piattaforma Google Suite.

Dagli incontri con i curatori alle memorie degli artisti

Diverse sono le proposte di approfondimento tra cui si può scegliere, per essere coinvolti in un vero viaggio virtuale all’interno delle collezioni e dei tesori dei nostri musei comunali. Il pomeriggio di mercoledì 24 marzo, ad esempio, si avrà la possibilità di immergerci in un’esplorazione delle opere in deposito della Galleria d’Arte Moderna di via Crispi, a cura di Daniela Vasta.

Un’attenzione specifica verrà data al lavoro di Guglielmo Sansoni detto Tato (1896-1974), Sensazione di volo, del 1929. Si tratta di un trittico che rappresenta in tre tempi diversi le sensazioni sinestetiche dell’atto del volo. Protagonista è lo sguardo su una città vista da lontano nelle sue caratteristiche di modernità e sintesi astratta, in cui la vertigine e il dinamismo si uniscono in una dimostrazione esemplare dell’aeropittura.

Tra gli altri appuntamenti, si segnala quello di mercoledì 31 marzo, pensato dal Museo Pietro Canonica di Villa Borghese, intitolato “A casa dell’artista: tra opere d’arte e memorie private”, in cui i ricordi della vita dello scultore Pietro Canonica (1869-1959) si mischiano con le opere realizzate nel corso del primo Novecento.

Con una narrazione che unisce memorie personali a tappe fondamentali della storia Europea e mondiale, la responsabile del Museo Carla Scicchitano, ci mostrerà il percorso dello scultore.

Appuntamento GAM

Mercoledì 24 marzo 2021: ore 16.00; durata: 40’. Numero partecipanti: 50

Appuntamento Museo Canonica

Mercoledì 31 marzo 2021: ore 16.00. Per partecipare è necessario prenotarsi chiamando lo 060608. Si accede alla piattaforma con il link che sarà inviato tramite e-mail