La mostra è dedicata alla restaurazione della tela “Cristo e la Cananea”, eseguita da Mattia Preti nel suo periodo romano. Il dipinto apparteneva alla collezione Colonna, poiché, nel 1647, il principe Marcantonio V acquistò il dipinto direttamente dal pittore. Fino al 2 maggio 2021. Roma, Palazzo Barberini, Galleria Nazionale d’Arte Antica.

Il percorso virtuale si apre con una affascinante opera di Angelica Kauffmann, “Il colore”, conservata proprio alla Royal Academy. Una pittrice, in un paesaggio naturale, cerca di toccare un arcobaleno sopra di lei per raccogliere il colore con il suo pennello. La Royal Academy Of Arts di Londra, in collaborazione con la piattaforma virtuale Google Arts and Culture.

Mediante un percorso non solo visivo, ma anche uditivo, veniamo immediatamente catapultati nelle atmosfere generate dall’osservazione delle opere, spiegate da una voce narrante, con un sottofondo di rumori, parole e suoni che sembrano fuoriuscire dalle tele stesse. Fino al 21 marzo 2021. Milano, Gallerie d’Italia.

Questa fiera in tutto e per tutto digitale, ospiterà il meglio della storia dell’arte sul mercato in questo complesso 2020, includendo anche un vasto programma di conversazioni on line, presentate dalla rivista Apollo. Tra le gallerie partecipanti, vi sono le più prestigiose del mondo. Tefaf New York, fiera on line, dal 1 al 4 novembre 2020.

Il maestro del Barocco partenopeo viene quindi raccontato con uno sguardo complice e sapiente dai curatori, negli spazi silenziosi e maestosi di Capodimonte. La mostra si snoda attraverso dieci sezioni che ospitano più di novanta opere dell’autore. Fino al 10 gennaio 2021, Napoli, Museo di Capodimonte.

Il 2020 segna i trecento anni dalla nascita di Giambattista Piranesi (Venezia, 1720 – 1778). Conosciuto soprattutto come incisore, è in realtà un artista completo, che spazia dall’architettura, alla grafica, all’archeologia. Fino al 31 gennaio 2021. Roma, Palazzo Poli, Istituto Centrale per la Grafica.

Le tele del pittore che hanno come unico soggetto i fiori si presentano con sfondi neutri e una spazialità silenziosa e sospesa, quasi pierfrancescana, come si riscontra anche nelle altre nature morte dell’autore. Fino al 15 novembre 2020, Bologna, MAMbo.

La mostra ideata e curata da Luisa Martorelli e Fernando Mazzocca, Napoli Liberty. “N’aria ‘e primmavera”, riassume le tappe fondamentali del Liberty in area partenopea, dal punto di vista pittorico, scultoreo ed architettonico, passando per le arti applicate. Fino al 24 gennaio 2021. Napoli, Palazzo Zevallos Stigliano.

I maggiori esponenti della Scapigliatura lombarda sono i protagonisti di una mostra che ripercorre le fasi della loro storia, attraverso una serie di ottanta opere, tra dipinti e sculture. Un percorso che mette in evidenza i diversi aspetti che hanno caratterizzato questo movimento di grande portata europea. Fino al 10 gennaio 2021, Lecco, Palazzo delle Paure.

La luce e i colori della laguna veneziana rimangono i protagonisti indiscussi di queste tele dalle atmosfere liriche, così come avviene nelle opere ispirate al glorioso Settecento di Canaletto di Filippo de Pisis, attraverso una pittura veloce e sintetica. Fino al 27 dicembre 2020. Crocetta del Montello (TV), Villa Ancilotto.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.