XXXI Biennale Internazionale d’Antiquariato di Firenze

iennale Internazionale d’Antiquariato. Palazzo Corsini, Firenze
Palazzo Corsini, Firenze

Palazzo Corsini, Firenze

Dal 21 al 29 settembre 2019

A luglio scorso si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della XXXI edizione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze. Il 2019 segna anche i sessantanni di attività della manifestazione antiquaria fiorentina: nel lontano 1959, infatti, Mario e Giuseppe Bellini, insieme all’Associazione Antiquari d’Italia, organizzarono la prima mostra presso Palazzo Strozzi, che ottenne su successo enorme.

Da quel momento il poi, la manifestazione d’antiquariato ha attirato le più importanti personalità del mercato dell’arte di tutto il mondo, anche dopo la tragica e disastrosa alluvione di Firenze del 1966, che mise in ginocchio molti antiquari fiorentini.

Nel 1986, la mostra ha preso ufficialmente il nome di Biennale Internazionale d’Antiquariato e, nel 1997, la sede definitiva è stata collocata in Palazzo Corsini, nella bellissima cornice dell’Arno.

In questa XXXI edizione parteciperanno alla BIAF ben 77 gallerie provenienti da tutto il mondo, che porteranno con loro una ricca e raffinatissima selezione di opere di arte antica e moderna. Sedici sono le gallerie che prenderanno parte per la prima volta quest’anno alla Biennale.

Il prestigio della manifestazione proviene dall’ampia selezione di opere d’arte che coprono un arco molto prolungato della storia dell’arte italiana, dal Cinquecento ad oggi. Ad esempio la Galleria Orsi presenterà la Sacra famiglia con San Giovannino di Beccafumi, mentre grazie alla Galleria Continua di San Gimignano ammireremo artisti come Daniel Buren o Michelangelo Pistoletto.

Questo salto temporale è una stimolante caratteristica della BIAF, in cui potremo comunque ammirare opere prestigiosissime del Settecento e dell’Ottocento e del primo Novecento, da Canaletto (Galleria Dickinson) a Francesco Paolo Michetti (Galleria Berardi).

Tra le gallerie che esporranno alla Biennale, vi sono poi la Antonacci e la Apolloni di Roma, la Bottegantica, la Salamon e la Enrico di Milano, la Peter Finer di Londra, la Frascione, la Poggiali e la Tornabuoni di Firenze, la Fondantico di Bologna e molte altre.

La Florence Art Week

Con la settimana della Biennale Internazionale d’Antiquariato partirà anche la Florence Art Week. Nei giorni che vanno dal 21 al 29 settembre, tutta Firenze sarà invasa da eventi, conferenze, mostre che coinvolgeranno numerose gallerie, enti, negozi e artigiani fiorentini.

Al centro di queste manifestazioni non vi sarà solamente l’arte antica, ma anche quella contemporanea, per creare un legame indissolubile tra la Firenze di oggi e quella dei grandi maestri del passato.

Il presidente della Biennale Fabrizio Moretti, durante la conferenza stampa, ha affermato che la Florence Art Week «Coinvolgerà alcuni Musei di Firenze ma anche le realtà artigianali più prestigiose, le Gallerie d’arte di Via Maggio e Via de Fossi, le storiche strade dello shopping d’arte, così come le boutique di Via Tornabuoni e Ponte Vecchio, che proporranno eventi insoliti aperti a collezionisti e al pubblico in genere».

ORARI:

Tutti i giorni dalle ore 10:30 alle ore 20:00.

Sabato 21 settembre fino alle ore 21:00

Giovedì 26 settembre fino alle ore 19:00

BIGLIETTI:

Intero: 15,00 € incluso il catalogo ufficiale della Mostra

Gruppi organizzati (minimo 12 persone): 10 € con prenotazione obbligatoria

Categorie convenzionate (MCL, ARCI, TCI, FAI): 10 €

Gratuito: bambini di età inferiore ai 6 anni, visitatori con disabilità e accompagnatori, Soci Associazione Antiquari d’Italia, possessori VIP card Biennale

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.