" /> Blog di Approfondimenti su Eventi di Pittura, Scultura, Arte e Artisti

La mostra “Canaletto 1697-1768”, a cura di Božena Anna Kowalczyk, viene proposta a Palazzo Braschi a 250 anni dalla morte del pittore veneziano. Un grande numero di opere, tra oli, disegni e documenti di varia natura fanno di quest’esposizione un notevole tributo all’artista.

È un vero e proprio esperimento scientifico-ludico quello che ci aspetta nel cortile di Palazzo Strozzi a cura di Arturo Galansino. L’installazione, progettata da Carsten Höller (Bruxelles, 1861) è composta da due dei suoi famosi scivoli elicoidali. Lunghi venti metri, conducono lo spettatore dal loggiato del secondo piano al cortile di Palazzo Strozzi.

Materialità e metamorfosi è il titolo della mostra dedicata a Joan Miró. Curata da Robert Lubar Messeri, l’esposizione indaga proprio il tema della materia e della sua trasformazione. Tra collages, arazzi, oli, disegni e sculture, l’opera del maestro catalano è raccontata attraverso una serie di 85 opere realizzate tra il 1924 e il 1981.

La rappresentazione del sé. “Dancing with Myself” cantava all’inizio degli anni Ottanta Billy Idol. Iniziava l’epoca della celebrazione dell’individualità, dopo gli anni Sessanta e Settanta che avevano politicamente e socialmente esaltato la collettività. Ma si sa, l’arte anticipa sempre i tempi.

Franco Mazzucchelli. Non ti abbandonerò mai. È questo il titolo della mostra personale di Franco Mazzucchelli (Milano, 1939), a cura di Sabino Maria Frassà e Iolanda Ratti, in corso fino al 10 giungo al Museo del Novecento di Milano. L’artista, formatosi nel movimentato fermento intellettuale degli anni Sessanta, parte dal concettuale.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.