Il dipinto di Francesco Jacovacci ha lo scopo di portare alla luce la lunga ed intensa amicizia che ha tenuto legati Michelangelo e Vittoria Colonna. Lei appare distesa sul letto di morte, avvolta in una veste bianca, simbolo di purezza, mentre ai suoi piedi sono stati posizionati alcuni rami d’alloro, che si riferiscono alle sue virtù poetiche.

Il documentario non si limita a raccontare cronologicamente la vita dell’incisore, ma ci fa entrare nelle opere più rappresentative, attraverso un viaggio virtuale nella tecnica e negli spazi delle incisioni, ricche di segreti sorprendenti, visibili grazie alla versione 3D realizzata da Grégoire Dupond nel film “Piranesi, Carceri d’Invenzione” per Factum Arte e Fondazione Giorgio Cini.

Per celebrare i settecento anni dalla morte di Dante, la città di Ravenna ha progettato tre mostre raccolte sotto il nome di “Dante. Gli occhi e la mente”. É una panoramica ben precisa e variegata sulla figura di Dante, e su come l’arte, la letteratura, il cinema, la pubblicità e la grafica abbiano riflettuto sulla rappresentazione della Commedia e del Sommo Poeta. Fino al 9 gennaio 2022.

Si apre con il Natale in gioco la sezione didattica del sito del Museo Napoleonico del Comune di Roma, che per questa Christmas edition del 2020 ha proposto un calendario davvero eccezionale, per far conoscere i segreti del museo ai visitatori non soltanto più piccoli, ma anche alle famiglie.

Pittore, disegnatore, xilografo e illustratore, è stato una dei maggiori rappresentanti di quella fase estremamente stimolante dell’arte e della cultura italiana, che si identifica con la riscoperta di alcuni valori rinascimentali, con il Simbolismo, con il Liberty e con la Secessione europea. Galleria Nazionale di Roma.