" /> Blog di Approfondimenti su Eventi di Pittura, Scultura, Arte e Artisti

La pubblicizzazione del restauro online è rientrata nel programma della campagna “La Cultura non si ferma”, È stato possibile, infatti, effettuare visite al cantiere in giorni stabiliti, durante i quali, anche le classi delle scuole superiori hanno seguito le operazioni, le tecniche impiegate e le informazioni sul capolavoro dagli stessi restauratori.

Questo “Museo abitato”, come è stato descritto da Ornella Selvafolta, ospita un ricchissimo nucleo di opere del secolo scorso, che oggi, con la chiusura per emergenza Covid-19, possiamo osservare in maniera virtuale, tramite un interessante progetto realizzato su Instagram.

Scugnizzi, fanciullini e malatielli, piccoli animatori della cultura di strada sono i suoi soggetti prediletti, almeno fino agli anni Ottanta. In questo periodo, tra follia e lucidità, si sprigiona il miglior momento creativo di Vincenzo Gemito, attivo non soltanto dal punto di vista scultoreo, ma anche grafico. Mostra Web nella pagina del sito “Capodimonte oggi racconta…”

Questa meravigliosa carrellata d’immagini, scelte dalla coordinazione scientifica di Anna Bisceglia, sono accompagnate da puntuali ed interessantissimi testi, che mettono in relazione le opere d’arte con i versi danteschi ed il contesto storico,  sono stati curati e scritti di da Andrea Biotti, Anna Bisceglia, Daniela Parenti, Patrizia Naldini, Chiara Toti, Chiara Ulivi.

Arte e Mecenatismo tra Otto e Novecento a Varese. All’interno del percorso espositivo, sarà possibile ammirare i capolavori lasciati dai collezionisti lombardi, Borghesi, aristocratici, e imprenditori. Ci saranno Francesco Hayez, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Gaetano Previati, Giacomo Balla e Adolfo Wildt. Fino al 14 giugno 2020 a Varese, Castello di Masnago.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.