BAZZANI LUIGI

Luigi Bazzani. Raccolta di fiori nel cortile. Olio su tavola, 44, 5 x 58,4 cm. Firmato in basso a destra
Raccolta di fiori nel cortile. Olio su tavola. Firmato in basso a destra

Biografia

Luigi Bazzani (Bologna, 1836 – Roma, 1927), conosciuto anche come Bazzanetto, è figlio di un medico della Legione garibaldina. Si forma all’Accademia di Bologna, ma la sua vera fortuna è il trasferimento a Roma e la forte amicizia con Cesare Fracassini (1838-1868) fratello di sua moglie, con cui parteciperà alla decorazione di diversi edifici pubblici romani.
Dal 1881 insegna all’Istituto di San Michele a all’Accademia di Belle Arti di Roma. Muore nella sua casa sul Lungotevere nel 1927.

L’Accademia di Belle Arti di Bologna

Dagli anni Cinquanta Luigi Bazzani frequenta l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove segue i corsi di ornato di Giuseppe Manfredini (Milano, 1754-Brescia, 1815). Si dedica contemporaneamente agli studi di architettura sotto la guida di Francesco Cocchi (Bologna, 1788-1865).
In questo periodo di formazione ottiene diversi riconoscimenti, come la vittoria del premio Curlandese di prospettiva con Il gabinetto gotico.

Influenze artistiche

Nel 1857 Luigi Bazzani lavora alle scenografie del Teatro Comunale di Bologna e collabora con diversi artisti. Con questi dà vita anche ad un prolifico scambio di influenze: Tito Azzolini (1837-1907), Valentino Solmi (1810-1877) e Gaetano Malagodi (1836-1903).

Dopo aver ampliato la sua formazione facendo alcuni viaggi di studio in Germania e in Francia, torna in Italia e si stabilisce a Roma. Sposa Elena Fracassini-Serafini, sorella del pittore Cesare Fracassini, con cui dà avvio ad una fitta collaborazione e amicizia.

 Luigi Bazzani. Le Opere

Nonostante sia scenografo, decoratore e paesaggista, gran parte della sua attività non è testimoniata da documenti o opere pervenuteci.
Ad esempio, quando Cesare Fracassini ottiene l’incarico di decorare il sipario del Teatro Apollo a Roma, è documentato l’intervento di Bazzani ma ancora non è chiaro in quale misura abbia collaborato.
È più certa invece la partecipazione dell’artista al fianco di Fracassini ai lavori di decorazione degli interni e del sipario del Teatro di Orvieto.

Un altro intervento importante è questa volta sicuramente testimoniato dagli acquerelli che l’artista presenta all’Esposizione Romana per l’Arte Cattolica del 1870.
Tali composizioni dovevano essere il bozzetto del partito ornamentale della Basilica di San Lorenzo, la cui decorazione era stata affidata sempre a Fracassini da papa Pio IX.

Grazie alle ripetute collaborazioni con il cognato e soprattutto grazie alluso dell’affresco per l’ornamento di San Lorenzo, Luigi Bazzani sarà in grado di mostrare la sua mano esperta nelle collaborazioni successive con Cesare Maccari (Siena, 1840-Roma, 1919).

Decoratore e paesaggista

Tra il 1882 e il 1884 partecipa alla decorazione della Sala Gialla del Senato e tra il 1896 e il 1900 a quella del Salone del Palazzo di Giustizia di Roma.
In questi anni entra in contatto con i più importanti architetti della Roma umbertina: Pio Piacentini (1846-1928), Gaetano Koch (1849-1910) e Giuseppe Sacconi (1854-1905).
È anche un affermato paesaggista tanto che e il re d’Italia compra una sua opera, Il Portico d’Ottavia che colloca nella villa di San Michele in Bosco.

La Società Protettrice degli artisti bolognesi acquista inoltre diverse opere di stampo verista, tra le quali: La chiesa di San Domenico a Bologna, Un mulino, Camerata di militi ad Alessandria. Avrà modo di esporre anche in contesti internazionali, a Monaco nel 1897 e a Berlino nel 1896 e nel 1900. In Italia Luigi Bazzani presenta i propri lavori regolarmente sia a Torino che a Roma.

Quotazioni Luigi Bazzani

Conosci il valore dei quoi quadri?

Puoi contare sui nostri esperti storici dell’arte per una valutazione gratuita del tuo quadro di Luigi Bazzani.

Interpellaci sia caricando le immagini della tela direttamente nel form sottostante, oppure usando i criteri di contatto in alto.

Grazie alla lunga esperienza nel campo, possiamo offrire una stima anche in meno di 24 ore. Acquistiamo i suoi dipinti.

Per una stima rigorosa, è indispensabile avere le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro.

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Bazzani Luigi e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.