La mostra copre ogni fase della carriera del futurista Tullio Crali. Nel percorso espositivo, dipinti iconici, opere sperimentali di poesia visiva e installazioni realizzate a tecnica mista, ma anche le immagini cosmiche degli anni Sessanta, realizzate in seguito agli sviluppi nell’esplorazione dello spazio. Fino al 13 settembre 2020, Estorick Collection, Londra.

Particolare attenzione merita il Focus su Ardengo Soffici, artista dalle molteplici sfaccettature. Cresciuto artisticamente tra Firenze e Parigi, all’inizio del Novecento, si interessa alle propagazioni del post Impressionismo, per poi avvicinarsi all’ambiente dell’avanguardia e in particolare del Cubismo. Fino al 20 settembre 2020, al Mart di Rovereto.

La mostra nasce proprio dalla volontà di esporre opere di Mario Mafai appartenenti alla collezione permanente del museo, che sono state realizzate nel corso degli anni Venti, Trenta e Quaranta del Novecento, in corrispondenza dell’incontro, dell’amore e dello scambio con Antonietta Raphaël. Fino al 12 ottobre 2020, Firenze, Museo Novecento.

Nella mostra parigina, per la prima volta, le opere del pittore sono presentate insieme alle immagini dei grandi maestri italiani del XVI, XVII, XVIII e XIX secolo, da qui il titolo “Il sogno d’Italia”. Al centro del percorso espositivo, è stata allestita una cospicua e cruciale selezione di opere di Cézanne. Fino al 3 gennaio 2021, Parigi, Museo Marmottan Monet.

L’obiettivo della mostra non è quello di replicare la grande retrospettiva tenutasi alla National Gallery di Londra nel 2019, bensì quello di porre una maggiore attenzione sulla sua modalità di lavoro e soprattutto sulle sue fonti di ispirazione, da Velásquez e Goya fino a Mariano Fortuny. Fino al 1 novembre 2020, Aix-en-Provence, Hôtel de Caumont Art Center.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.