Il museo PALP di Pontedera ospita una mostra dedicata all’acqua come soggetto della produzione pittorica, grafica e decorativa di Galileo Chini. L’artista, nativo di Firenze, compie il suo primo apprendistato presso la bottega dello zio restauratore. È proprio qui che ha il primo approccio con l’arte gotica, medievale e rinascimentale.

I Ciardi hanno saputo rendere protagonista assoluta delle loro vedute la luce, come si può ben notare dalle sessanta opere in mostra. Nel percorso espositivo, infatti, più volte verranno messi a confronto dipinti del padre e dei figli, per evidenziare tanto le eredità condivise quanto gli elementi discordanti.

Modenantiquaria. Dal 9 al 17 febbraio 2019 si svolgerà la XXXIII edizione. La fiera offre la possibilità a collezionisti ed antiquari di confrontarsi e di incontrarsi in un contesto prestigioso che pone la massima attenzione sulle moderne dinamiche di mercato. L’enorme spazio di Modenantiquaria consente ai visitatori di spaziare dall’arte antica a quella contemporanea, tra disegni, dipinti e sculture.

Ottocento a Forlì. La mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” vuole raccontare la storia italiana attraverso le opere d’arte che partono dal Romanticismo ed arrivano al Divisionismo. Dai dipinti di storia a quelli di genere che hanno narrato la quotidianità popolare ed aristocratica. Un lungo tratto del percorso espositivo è poi dedicato al paesaggio.

Boldini e la Moda. Giovanni Boldini (1842-1931) pittore geniale, inventore di un linguaggio dinamico e voluttuoso, pieno e affascinante, è protagonista della mostra “Boldini e la moda”. L’evento, a cura di Barbara Guidi, con la collaborazione di Virginia Hill, pone l’accento sul particolare rapporto del pittore con la moda.