Per celebrare i settecento anni dalla morte di Dante, la città di Ravenna ha progettato tre mostre raccolte sotto il nome di “Dante. Gli occhi e la mente”. É una panoramica ben precisa e variegata sulla figura di Dante, e su come l’arte, la letteratura, il cinema, la pubblicità e la grafica abbiano riflettuto sulla rappresentazione della Commedia e del Sommo Poeta. Fino al 9 gennaio 2022.

Si apre con il Natale in gioco la sezione didattica del sito del Museo Napoleonico del Comune di Roma, che per questa Christmas edition del 2020 ha proposto un calendario davvero eccezionale, per far conoscere i segreti del museo ai visitatori non soltanto più piccoli, ma anche alle famiglie.

Pittore, disegnatore, xilografo e illustratore, è stato una dei maggiori rappresentanti di quella fase estremamente stimolante dell’arte e della cultura italiana, che si identifica con la riscoperta di alcuni valori rinascimentali, con il Simbolismo, con il Liberty e con la Secessione europea. Galleria Nazionale di Roma.

La mostra livornese, nata dalla collaborazione tra il comune di Firenze e quello di Livorno, permette agli spettatori di ammirare cento tra le opere delle due collezioni e sarà concentrata non solo sull’operato degli artisti, ma anche sulla vita e sulle scelte di Della Ragione e di Iannaccone. Fino al 31 gennaio 2021, Livorno, Museo della Città.

Una delle più importanti opere della Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, il Cardinal decano di Scipione, è stata inserita in Google Arts & Culture. Aprendo il link, si viene subito introdotti nell’atmosfera rosso sangue del ritratto del Cardinale, realizzato nel 1930 da Scipione (1904-1933), uno dei maggiori rappresentanti della Scuola Romana.

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.