Bompiani Augusto

Augusto Bompiani. Scena Pompeiana - Tecnica: Acquarello su Carta
Scena Pompeiana. Tecnica: Acquarello su Carta

Biografia

Augusto Bompiani (Roma, 1852 – 1930) è inizialmente allievo del padre Roberto (1821-1908). In seguito si iscrive all’Accademia di San Luca che frequenta fino agli anni Settanta. Nei primi anni di carriera viene influenzato dal padre nella realizzazione di dipinti di matrice pompeiana.

Questo genere gli garantisce un notevole successo di mercato, anche se la sua vera vocazione è il paesaggio. Si concentra soprattutto sul territorio della campagna romana e sugli scorci di ambientazione popolare e folklorica.

Espone con successo tra Roma, Milano, Torino, Firenze e Napoli e dagli anni Novanta inizia l’attività di insegnante alla Scuola d’Arte Raffaello Sanzio. A Roma espone soprattutto presso la Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti, di cui poi diviene consigliere.

Tra paesaggi e scene di genere legati alla campagna romana, Augusto Bompiani partecipa anche ad alcune mostre di In Arte Libertas. Fa parte anche dell’Associazione degli Acquarellisti romani. Muore a Roma nel maggio del 1930, lavorando fino agli ultimi giorni.

Gli esordi: la pittura neo-pompeiana

Sulla scia del padre Roberto, Augusto Bompiani dedica i primi anni all’esecuzione di piacevoli e tecnicamente impeccabili scene di ricostruzione storica. Il periodo che predilige è quello pompeiano che gli procura subito un grande successo tra i collezionisti esteri.

Nel 1880 a Milano espone Una venditrice a Pompei, mentre nel 1881 invia Una via di Roma, Saffo e Citarista – mezza figura. Appartengono a questo filone anche Scena di Pompei, Giocando in una villa romana e Ragazza romana con conchiglia.

Augusto Bompiani: scorci e scene popolari della campagna romana

Dopo la fase iniziale dei dipinti neo-pompeiani, Augusto Bompiani si dedica al paesaggio e soprattutto ad umili scene della vita quotidiana di Roma e delle campagne circostanti. Al 1880 risale Fra una messa e l’altra, mentre al 1883 L’arrivo e Testa di Ciociara.

Questi piccoli dipinti di genere, tutti concentrati su scorci e su contadini in costumi tipici, vengono trattati con la stessa tavolozza frizzante delle scene pompeiane. All’Esposizione di Roma del 1883 presenta Intima e due vedute del Porto d’Anzio, che gli garantiscono un notevole successo.

Continua con altri dipinti di figura e studi di paesi per tutti gli anni Ottanta, partecipando soprattutto alle esposizioni di Torino. A quella di Palermo del 1892 invia La prima seduta e a Verona nel 1900 Dolci pensieri e Un frate pittore.

Nel frattempo partecipa alle mostre della Società degli Amatori e Cultori di Roma dal 1880 al 1913, ma espone anche con In Arte Libertas. In particolare, nel 1901 presenta uno Studio dal vero del Palatino.

A Napoli nel 1904 Augusto Bompiani invia una serie di paesaggi e scene di genere tra cui Estate negli Appennini e Studenti in ricreazione. Con un cospicuo gruppo di opere partecipa all’Esposizione di Rimini del 1909, presentando una sorta di summa del suo lavoro: scene pompeiane, di genere e paesaggi.

Ne sono esempio Orfanella, Monti di Subiaco, Caccia di frodo, Paesaggio anticolano e Baccante. A Napoli nel 1912 invia Una strada di Anticoli Corrado, Appennino e Maniscalco. Nel 1930, anno della sua morte, partecipa all’ultima esposizione romana presentando due vedute del Pincio, un Ritratto, Dal balcone e Il terrazzo.

Quotazioni Augusto Bompiani

Sei interessato alla Vendita o all’Acquisto dei suoi quadri?

Affidati ai nostri esperti d’arte per una valutazione gratuita della tua opera di Augusto Bompiani.
Carica le immagini dell’opera direttamente nel form sottostante, oppure utilizza i metodi di contatto che trovi in alto.

Offriamo una stima gratuita anche in meno di 24 ore, grazie alla lunga esperienza nel settore Acquistiamo e vendiamo inoltre opere di questo artista.

Inviaci le foto dell’opera con rispettive misure, della firma ed anche del retro; è indispensabile per avere una stima accurata.

 

 

 

Corrente Artistica:

Richiesta inviata correttamente.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie

Errore! Richiesta non inviata.

Ti preghiamo di riprovare e in caso di errore di contattarci via mail scrivendo a info@valutazionearte.it

Hai un'opera di Augusto Bompiani e vuoi venderla?

Risposte anche in 24 ore.

Chiedi una valutazione gratuita, professionale e veloce usando il modulo sottostante, oppure usando i contatti in alto.

Instruzioni: allegare tramite il seguente modulo foto nitide e dettagliate (anche del retro e della firma).

Indicare inoltre nel campo "messaggio" le misure dell'opera.

Non trattiamo stampe e litografie.

Carica immagini delle tue opere

Seleziona o trascina i file da caricare qui dentro

error: © Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.