" /> Artisti | Valutazione Arte

Olivari Eugenio

Olivari Eugenio

Eugenio Olivari (Genova, 1882 – 1917) si avvicina alla pittura in età molto precoce. Inizia a frequentare l’Accademia Linguistica di Genova nel 1899, a diciassette anni, sotto la guida di Giovanni Quinzio. Ben presto, si specializza nella pittura di paesaggio declinata in senso divisionista.

Olivero Matteo

Olivero Matteo

Matteo Olivero (Acceglio, 1879 – Verzuolo, 1932) nasce da un’umile famiglia piemontese. Rimasto orfano di padre molto giovane, si trasferisce a tre anni a Dronero, dove passerà gran parte della sua infanzia. Nel 1891, segue la madre a Cuneo e frequenta l’Istituto Tecnico, dove inizia a manifestare eccellenti doti disegnative.

Oppi Ubaldo

Oppi Ubaldo

Ubaldo Oppi (Bologna, 1889 – Vicenza, 1942) a tre anni si trasferisce con la famiglia da Bologna a Vicenza. I genitori, che hanno un negozio di calzature, notano sin da subito l’attitudine artistica di Ubaldo Oppi, ma per avviarlo al loro stesso lavoro, lo mandano in Austria e in Germania, per seguire alcuni corsi di economia.

Oprandi Giorgio

Oprandi Giorgio

Giorgio Oprandi (Lovere, 1883 – 1962), nato in un piccolo paese della provincia bergamasca, frequenta i corsi di disegno presso l’Accademia di Belle Arti Tadini. Trasferitosi a Bergamo, prosegue gli studi alla Scuola d’Arte applicata all’industria e poi alla Scuola di pittura dell’Accademia di Carrara, dove si iscrive all’inizio del Novecento.

Orfei Orfeo

Orfei Orfeo

Orfeo Orfei (Massalombarda, 1836 – Bologna, 1915) viene avviato in giovane età agli studi ecclesiastici. Ma il ragazzo, propenso allo studio del disegno e della pittura, preferisce uscire dal seminario e trasferirsi a Bologna per frequentarne l’Accademia di Belle Arti.

Oriani Pippo

Oriani Pippo

Pippo Oriani (Torino, 1909 – Roma, 1972), proveniente da un’agiata famiglia torinese, inizia a frequentare i corsi di architettura all’Università, ma poi interrompe gli studi per dedicarsi alla pittura. Il 1927 è un anno fondamentale: entra in contatto con i futuristi torinesi, tra cui Fillia e Nicolaj Diulgheroff.

Origo Clemente

Origo Clemente

Clemente Origo (Roma, 1855 – Firenze, 1921) pittore e scultore, si forma prevalentemente da autodidatta. Sull’autore, abbiamo pochissime notizie biografiche e ci provengono soprattutto dalla descrizione che ci è stata restituita dalla nuora. Sappiamo per certo che proviene da una nobile famiglia romana.

error: @ Copyright Berardi Galleria d\'Arte S.r.l.